Amicizie che scompaiono quando sei malato cronico

Donna che si siede sull'altalena accanto all'oscillazione vuota nel parco

Vivere con il mal di schiena cronico è stato a dir poco difficile. Poi, quando ho saputo che ero estremamente esausto e il mio corpo era ferito e ferito così tanto perché avevo la fibromialgia che mi stava devastando per capire e alla fine imparare, sto ancora imparando.

In questi momenti abbiamo bisogno dei nostri cari un po ‘di più. Tuttavia, se sei sempre stato il custode delle tue relazioni, a volte scopri che la maggior parte delle persone che ti hanno circondato non sono il tipo di caregiver e se ne vanno finché non esistono più nella tua vita.

Dall’essere assunto come badante all’essere l’amico che tutti chiedevano consiglio o una spalla o un orecchio, la cura è sempre stata un istinto naturale per me. Questi sono i ruoli di cui sono più orgoglioso come moglie e madre. Non sono mai stato il tipo che chiede aiuto. Sono sempre stato indipendente e, ad essere sincero, normalmente mi piacerebbe fare le cose da solo perché poi sono fatte al mio livello di perfezione.

Alcune amicizie sono svanite e alcuni membri della famiglia hanno preso le distanze nel tempo mettendo me stesso e la mia salute al primo posto. Se era un dramma ed era stressante, ho preso le distanze da loro. Tuttavia, mi sono reso conto che molte persone circondano una persona quando si ammalano, quando si tratta di una malattia breve o potenzialmente fatale. A meno che una persona non abbia una malattia cronica o invisibile e / o sia a lungo termine, molte persone tendono ad allontanarsi. Una parte di me pensa che alcuni si preoccupino solo della propria vita nel tempo. Altri non vogliono prendersi il tempo per adattarsi alla loro malattia senza fine. Poi ci sono sempre i pochi che scelgono di non prendersi il tempo per vedere ciò che è considerato invisibile. Tuttavia, è così visibile per te.

Mentre porre fine a queste relazioni mi rende triste, mi ha anche fatto capire che queste relazioni non erano vere come pensavo fossero. Cerco di ricordare a me stesso che è una loro perdita perché sono una persona meravigliosa che merita ciò che do per avere lo stesso amore e la cura reciproca. Non avrò mai bisogno o desidererò la compassione di un familiare o amico, ma quando qualcuno ha amore e compassione, li ricevo nella mia vita, proprio come apprezzo la mia famiglia e i miei amici che sono rimasti fedeli alla nostra relazione e sono intrappolati al mio fianco. Momento della mia vita in cui ho bisogno di lei ancora più di quanto ne avessi già. Grazie a tutti! Per ognuno di voi che legge questo e capisce esattamente quello che dico, perché ci sei stato, è una tua perdita,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *